<strong>Carrera Cup ad Imola, due piazzamenti per Pellegrinelli</strong>

Carrera Cup ad Imola, due piazzamenti per Pellegrinelli

 

Il portacolori di Bonaldi Motorsport conquista ad Imola, in occasione del quinto appuntamento stagionale con la Carrera Cup Italia, due piazzamenti a ridosso del podio.

 

Imola (ITA). Il quinto appuntamento stagionale col monomarca organizzato da Porsche Italia ha sancito in maniera inequivocabile che tra i primattori della Carrera Cup Italia 2017 ci sono ormai di diritto Simone Pellegrinelli e Bonaldi Motorsport. Nonostante il risultato finale del week end di Imola consti di due piazzamenti carichi di rimpianti, il binomio tutto bergamasco ha dimostrato di aver compiuto quell’ultimo passo in avanti necessario per poter competere coi migliori interpreti del campionato. Per la seconda volta consecutiva Pellegrinelli centra l’ingresso nella seconda sessione di qualificazione, chiudendo il turno di prove ufficiali con l’ottavo crono assoluto. Il via di Gara 1 è impeccabile con Simone in grado di guadagnare due posizioni e resistere poi in maniera efficace agli assalti di Quaresmini garantendosi il quinto posto finale. La seconda gara è caratterizzata da condizioni meteo difficili che costringono la direzione ad accorciarne la durata e a dare il via dietro alla safety car: la pioggia non è violenta, ma è particolarmente fastidiosa. Pellegrinelli, che parte dalla prima fila, ha il tergicristallo fuori uso e di conseguenza lamenta una visibilità non propriamente ottimale che ne condiziona la gara: pur lottando strenuamente con Pera, Fulgenzi e Rovera, i primi tre della classifica di campionato, alla fine è costretto a chiudere in sesta posizione assoluta.
Il prossimo appuntamento con la Carrera Cup Italia è in programma dal 30 settembre al 1 ottobre sulla pista del Mugello nell’accattivante contesto del Porsche Festival.

Simone Pellegrinelli: “Week end tutto sommato positivo se visto in ottica campionato dove ho guadagnato punti importanti per poter cercare di chiudere la stagione nei top cinque; da recriminare c’è soprattutto il problema al tergicristallo che mi ha condizionato in maniera notevole in Gara 2, dove partivo dalla prima fila e potevo certamente sperare in un risultato migliore.”

Classifica Gara 1: 1. Rovera (Tsunami RT); 2. Pera (Ebimotors); 3. Fulgenzi (Ghinzani Arco MS); 4. Cazzaniga (Ghinzani Arco MS); 5. Pellegrinelli (Bonaldi MS).
Classifica Gara 2: 1. Quaresmini (Dinamic MS); 2. Pera (Ebimotors); 3. Fulgenzi (Ghinzani Arco MS); 4. Rovera (Tsunami RT); 6. Pellegrinelli (Bonaldi MS).
Classifica Campionato: 1. Pera (Ebimotors) punti 152; 2. Rovera (Tsunami RT) punti 130; 3. Fulgenzi (Ghinzani Arco MS) punti 91; 4. Quaresmini (Dinamic MS) punti 76; 6. Pellegrinelli (Bonaldi MS) punti 64.
Classifica Team: 1. Ebimotors punti 145; 2. Tsunami RT punti 125; 3. Dinamic MS punti 104; 4. Ghinzani Arco MS punti 103; 5. Bonaldi MS punti 68.

Ulteriori informazioni su